iForexFacile

Il portale dedicato a chi non si limita a SAPERE ma tende a CAPIRE…

   

Perché i tassi di interesse variano?

Tag icon

Published under Economia e dintorni

Clock icon

20 ottobre 2012

Comments icon

No comments

 

Oggi proveremo a stabilire le ragioni alla base delle variazioni del livello generale dei tassi di interesse nominali (che d’ora in avanti chiameremo semplicemente “tassi di interesse”), nonché i fattori che ne influenzano l’andamento.

Un‘attività è un bene che incorpora un valore. Oggetti quali il denaro, le obbligazioni, le azioni, le opere d’arte, i terreni, gli immobili, le attrezzature di un’azienda agricola e i macchinari di produzione sono tutti attività. Posto di fronte alla domanda se comprare e conservare un’attività, o se acquistare una certa attività invece di un’altra, un individuo deve considerare i seguenti elementi:

• la ricchezza, ossia le risorse totali che possiede, incluse tutte le sue attività;

• il rendimento atteso (cioè il rendimento che ci si aspetta nel periodo successivo) di un’attività, confrontato con quello di attività alternative;

• il rischio (cioè il grado di incertezza circa il rendimento) di un’attività, confrontato con quello di attività alternative;

• la liquidità (cioè la facilità e la rapidità con cui un’attività può essere trasformata in contanti) rispetto ad attività alternative.

 

Ricordate che nell’analisi dei vari elementi che influenzano la domanda di attività stiamo sempre considerando costanti tutti gli altri fattori. Inoltre, pensate ad altri esempi di come cambiamenti di ciascun elemento influenzerebbero la vostra decisione di acquistare una determinata attività, per esempio una casa o un titolo azionario. Questo approccio intuitivo vi aiuterà a capire come la teoria si applica alla pratica.

 

Ricchezza:

Quando la nostra ricchezza aumenta, abbiamo a disposizione maggiori risorse da destinare all’acquisto di attività e di conseguenza la nostra domanda aumenta.

Pertanto, l’effetto delle variazioni della ricchezza sulla quantità domandata di un’attività può essere riassunto dalla definizione seguente: a parità di ogni altra condizione, un incremento della ricchezza comporta un incremento della domanda di attività.

 

Rendimento atteso:

Quando decidiamo di comprare un bene, siamo influenzati da quanto ci aspettiamo da quell’attività in termini di rendimento. Se un’obbligazione della Fiat, per esempio, avesse un rendimento del 15% con una probabilità del 50% e del 5% con una probabilità del 50%, il suo rendimento atteso (che può essere considerato come rendimento medio) sarebbe del 10%. Più formalmente, il rendimento atteso di un’attività è la media ponderata di tutti i rendimenti possibili, nella quale le ponderazioni sono le probabilità che quel rendimento si verifichi:

Re=p1R1+p2R2+… + pnRn

dove:

Re = rendimento atteso

n = numero di possibili risultati (stati del mondo)

R t = rendimento nell’z-esimo stato del mondo

pj = probabilità che si verifichi il rendimento R.

Se il rendimento atteso delle obbligazioni Fiat aumentasse rispetto ai rendimenti attesi delle attività alternative, a parità di ogni altra condizione, sarebbe preferibile acquistarle e così la quantità domandata crescerebbe. Questo può avvenire in due casi:

(1) quando il rendimento atteso dell’obbligazione Fiat aumenta mentre il rendimento delle attività alternative, per esempio le azioni Telecom, rimane invariato;

oppure

(2) quando il rendimento delle attività alternative, le azioni Telecom, diminuisce mentre quello delle obbligazioni Fiat rimane invariato.

In sintesi, a parità di ogni altra condizione, l’aumento del rendimento atteso di un’attività, rispetto a quello delle attività alternative, incrementa la quantità domandata di quell’attività.

Rischio:

Anche il livello di rischio o incertezza circa i rendimenti di un’attività ne influenza la domanda. Considerate due attività, le azioni della compagnia aerea Fly-by-Night Airlines e le obbligazioni della società di autobus Feet-on-the-Ground Bus Company.

Supponete che le azioni Fly-by-Night Airlines abbiano un rendimento del 15% con una probabilità del 50% e del 5% con una probabilità del 50% (con un rendimento atteso, quindi, pari al 10%), mentre le obbligazioni Feet-on-the-Ground Bus garantiscano un rendimento fisso del 10%. Ai rendimenti delle azioni Fly-by-Night Airlines è associato un dato livello di incertezza, pertanto presentano un rischio maggiore rispetto alle azioni Feet-on-the-Ground Bus, il cui rendimento è determinato.

Per esaminare questa situazione in modo più formale, possiamo servirci di una misura del rischio denominata deviazione standard. La deviazione standard dei rendimenti di un’attività è calcolata come segue. In primo luogo dovete quantificare il rendimento atteso, RE, poi sottrarlo da ognuno dei rendimenti possibili per ottenere uno scostamento o “deviazione”; quindi elevate al quadrato ogni deviazione e moltiplicatela per la probabilità che quel risultato si verifichi; infine, sommate tutte le deviazioni ponderate al quadrato per le rispettive probabilità e calcolatene la radice quadrata.

 

Liquidita’: 

Un altro fattore che influenza la domanda di un’attività è quanto rapidamente (e a basso costo) questa può essere convertita in contanti. Tale caratteristica prende il nome di liquidità. Un’attività è considerata liquida se il mercato in cui viene scambiata è “profondo” e “ampio”, cioè se in esso vi sono molti compratori e venditori.

Una casa non è un’attività molto liquida, perché può essere difficile trovare subito un acquirente; se si dovesse vendere una casa per pagare alcune spese, potrebbe essere necessario cederla a un prezzo molto più basso del suo valore effettivo; inoltre, i costi di transazione (come le commissioni da corrispondere all’agente immobiliare, le spese notarili e così via) sono alti. I BOT, al contrario, sono attività particolarmente liquide: possono essere venduti in un mercato organizzato in cui vi sono molti compratori, pertanto possono essere ceduti rapidamente e con bassi costi di transazione. A parità di ogni altra condizione, quanto più un’attività è liquida rispetto ad altre, tanto più sarà considerata desiderabile e maggiore sarà la sua domanda.

 

Riepilogo:

I fattori determinanti esaminati fino a qui possono essere ricapitolati stabilendo che, a parità degli altri fattori:

 

  • La domanda di un’attività è in genere positivamente legata alla ricchezza, e la variazione è tanto maggiore se l’attività è un bene di lusso anziché un bene primario
  • La domanda di un’attività è positivamente legata al suo rendimento atteso rispetto a quello delle attività alternative
  • La domanda di un’attività è negativamente legata al rischio associato al suo rendimento rispetto a quello delle attività alternative
  • La domanda di un’attività è positivamente legata alla sua liquidità rispetto quella delle attività alternative

 

Have a nice day, see you soon!

 

Economista, analista e trader

Salvatore Carrivale

 




Qualora l'articolo fosse di tuo gradimento, ti invitiamo a sostenerci mediante una piccola donazione cliccando l'apposito bottone in alto a destra nella pagina o sul banner sottostante.






    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Captcha *

Bottom border